Fondazione Richiedei promuove le attività del Logopedista

Il Logopedista è un terapista per persone che presentano difficoltà di linguaggio nel parlare e/o nel comprendere, della comunicazione, della voce, della deglutizione e dell’apprendimento. Si occupa di bambini in “età evolutiva” con disturbo di linguaggio primario o secondario (ad esempio bambini con disabilità intellettiva o diagnosi di autismo), disturbi dell’apprendimento (dislessia, disortografia, disgrafia o discalculia), deglutizione disfunzionale, di valutazione e trattamento dei disturbi della fluenza verbale. Inoltre si occupa anche di pazienti adulti disartrici, disfagici, disfonici, afasici attivandone la valutazione e trattamento.

Il percorso di presa in carico con il Logopedista prevede un primo colloquio utile alla conoscenza della persona interessata e raccogliere le informazioni necessarie ad impostare il trattamento più adeguato. Il colloquio iniziale serve a comprendere i bisogni del paziente o della sua famiglia (se si tratta di un bambino) e verificare se la richiesta di trattamento arriva da una valutazione già fatta dal servizio pubblico o altri professionisti.

Segue il primo colloquio una fase di valutazione: il numero di incontri può dipendere dalla compliance del paziente, dalla sua capacità di mantenere l’attenzione, dal suo grado di affaticabilità, nonché da ciò che si deve indagare (per un paziente disfagico basta una sola seduta, per un afasico generalmente due, per un bambino con disturbo di linguaggio o dell’apprendimento si va dalle 2 alle 3). Durante la fase di valutazione il logopedista può somministrare batterie di test specifici a seconda della tipologia di indagine, ma si avvale anche di modalità ludiche e di intrattenimento che favoriscono l’adesione soprattutto nei bambini (ogni percorso prevede sempre anche l’adesione dei genitori). Nel caso di valutazione a seguito di segnalazioni avanzate in contesto scolastico, è possibile che il logopedista necessiti di lavorare in sinergia con gli insegnanti.

Segue la fase di valutazione un colloquio di restituzione con il paziente o i genitori dei bambini con la consegna di una relazione finale.  Durante il colloquio restituisce alla famiglia o al paziente ciò che è emerso, spiegando e condividendo con loro gli obiettivi posti e le modalità per raggiungerli (es: trattamento diretto/indiretto, quante sedute a settimana, tipologia di attività).

Quindi il logopedista può attivare il percorso riabilitativo di trattamento: esso può prevedere più sedute di 30/45 minuti con l’obiettivo di recuperare e riabilitare funzioni e curare i disturbi emersi durante la valutazione.

In quest’ottica anche la Fondazione ha attivato tra le attività del Poliambulatorio Richiedei in cui sono presenti diversi professionisti specialisti in ambito sanitario, anche un ambulatorio dedicato per la valutazione e il trattamento dei disturbi di cui si è detto sopra. Per informazioni, prenotare il primo colloquio, un colloquio di valutazione o il percorso riabilitativo è possibile contattare il CUP della Fondazione Richiedei al numero 342 622 4198 (anche whatsapp) oppure inviare  una mail a poliambulatorio@richiedei.it.

Torna su